21 giorni di esercizi di scrittura creativa

Recensioni

In questo periodo mi sono accorta di aver bisogno di stimoli per la scrittura, ho voglia di buttare giù pensieri ma non riesco a portare a termine il racconto che ho da parte e men che meno ho la fantasia e l’energia per rimettere mano ad un lavoro più impegnativo, duecentocinquanta pagine da riscrivere. C’è poi un’idea che vorrei cominciare ad elaborare dopo l’estate e per la quale sto raccogliendo materiale. Insomma come al mio solito, tanta carne sul fuoco. Tuttavia credo che cimentarsi quotidianamente con un esercizio diverso possa innescare un processo di consapevolezza e di produttività interessanti. Ho voglia di provare cose nuove e di farlo con esercizi semplici e poco impegnativi ma quotidiani. Ho pensato quindi di avviare una challenge #21giorniscrivendo e domani proporrò questa mia iniziativa a chiunque desideri partecipare e a sua volta esercitarsi e condividere l’esercizio.

Come primo giorno scelgo a caso questo tema. Lo svolgimento non deve essere troppo esteso tra le 15 e le 40 righe, deve restare un esercizio agevole da svolgere che inneschi la fantasia senza appesantire la routine.

Foto di Erik Mclean da Pexels

Racconta un episodio della tua infanzia dal punto di vista del tuo giocattolo preferito

E’ da qualche tempo che rimango seduto qui, appollaiato sulla mia altalena di legno, i cordini ai quali aggrappo le zampe pendono dalle maniglie di una antina che Luciana non apre mai. Lei entra nella sua stanza sempre piena di pensieri e di faccende, mi pare stia per venire da me ma invece no, ecco che sfila dal comodino bianco quel quaderno nero. Ci ha appiccicato un adesivo trasparente dove vedo disegnata una maniglia, sembra la porticina segreta di un giardino tutto suo. Ultimamente passa tante ore a guardare quelle pagine, scrive pensa, mangiucchia la punta della matita. Chissà cosa ci trova di bello dentro lì, non riesco a vedere da dove mi ha messo. Vorrei mi tenesse più vicino al suo letto, dove stavo fino qualche anno fa. Mi dava sempre la buonanotte. Credevo saremmo rimasti amici per sempre ed invece pare si sia scordata di me. Che poi come fa a non vedermi, sono sempre io, Tommy, sempre qui a due passi da lei ma ora invisibile. Lucianina piccola mi ricordo mi aveva confidato i suoi segreti più grandi, quelli che non diceva a nessuno, quando si sentiva sola ero il suo compagnuccio fidato. Ora pare solo quel diario abbia potere. Ero il suo cocco, un orsetto di pezza con cappello di paglia, pantaloni rossi di velluto a coste e camicetta di jeans. Mi ricordo tante cose che facevamo assieme, di quando Luciana andava a rubacchiare le liquerizie dal cassettone in cucina, mi portava con lei perchè le davo coraggio, poi si rifugiava nel soggiorno, io le stavo seduto vicino mentre scartava le girelle, me ne offriva sempre un pezzetto. Una delle cartine è ancora nascosta nella mia camicetta proprio sopra la pancia. Chissà se un giorno mi prenderà di nuovo in braccio e si ricorderà delle nostre scorribande. Eccola, si alza. Andrà via, no sta riordinando la stanza, tutti i giochi ammonticchiati, divisi per colore per genere, vedo le ballerine, le miniature di coccodrillo, i mini profumi e le bambole smorfiose di stoffa. Ora guarda me, evviva mi solleva finalmente si ricorderà di noi. Ops, tutto buio qui, dove sono finito una scatola di cartone? E’ pieno di peluches intorno, sento che ci solleva, sballottoliamo tutti qui dentro, chissà se ha fatto caso al fatto che siamo schiacciati, ed ora, bim bim, si aprono porte, gli altri pupazzi sembrano dormire, forse dovrei anch’io… almeno finchè, un giorno, ne sono certo, Lucianina aprirà la scatola e troverà questa cartina che sa ancora un pochino di liquerizia, allora ne sono certo, questo profumo le farà ricordare tante cose e saremo di nuovo migliori amici.

Che ve ne pare? 🙂 Forse sono andata leggermente fuori tema…

Se qualcuno vuole cimentarsi nei commenti ben venuto!!!

LUCY

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...